Gli Smart Speaker finiscono nel Paniere britannico

Ci sono anche gli smart speaker nell’ultimo paniere di consumo britannico, l’insieme di beni e servizi che l’Office for National Statistics ritiene particolarmente indicativi delle abitudini dei consumatori del Regno e perciò utili a calcolare il costo medio della vita.

Divenuti estremamente popolari negli ultimi anni, gli altoparlanti intelligenti lanciati sul mercato da grandi colossi come Amazon, Google e Apple entrano quindi nella rosa dei prodotti più utili a tracciare il profilo degli inglesi.

Come tanti altri utenti in tutto il mondo infatti, anche i consumatori inglesi hanno colto negli ultimi anni le incredibili potenzialità degli smart speaker, dispositivi in grado di soddisfare innumerevoli richieste ricevendo istruzioni vocali dagli utilizzatori, fornire informazioni, riprodurre brani musicali, effettuare chiamate vocali in vivavoce, leggere audiolibri, controllare i dispositivi della smart home e tante altre funzioni affidate agli assistenti vocali come Alexa e Google Assistant.

Dal 2014, anno in cui Amazon ha dato il via al mercato degli altoparlanti intelligenti con il lancio di Echo, il successo di questi apparecchi smart è stato inarrestabile. Il colosso dell’e-commerce mondiale, oltre a nuove versioni di Echo ha costantemente migliorato le capacità di Alexa, l’assistente digitale che alimenta i suoi altoparlanti. Amazon ha dichiarato che durante il Cyber ​​Monday del 2018, ha venduto milioni di dispositivi Echo Dot a livello globale, rendendo il modello più piccolo della famiglia Echo l’oggetto più venduto in tutte le categorie Amazon durante le 24 ore di ‘fuori tutto’.

Nel frattempo, a due anni di distanza dal primo Echo, anche Google è scesa in campo con il suo primo smart speaker Home. Era il 2016 e di lì a poco sarebbero arrivati altri due modelli ad arricchire il catalogo e soddisfare tutte le esigenze e tutte le tasche.

Apple farà lo stesso nel 2018, quando arriva in commercio il primo HomePod. Al tempo stesso sono tante le aziende produttrici di smart speaker che tentano di concorrere con le major, a volta con risultati sorprendenti, altre con prevedibili buchi nell’acqua.

In ogni modo, gli altoparlanti intelligenti sono entrati facilmente nella vita quotidiana di una grandissima fascia di consumatori, dai bambini (a cui sono state dedicate anche modelli ‘baby’) agli anziani, più scettici ma sempre più incuriositi dalla nuova tecnologia in grado di soddisfare le richieste più bizzarre solo ascoltando un comando a distanza. In casa, nella smart home, in ufficio, in automobile, all’aperto, ovunque ci sia la possibilità di connettere in rete uno smart speaker, questo sarà pronto ad assisterci e a realizzare i nostri desideri.

LEGGI ANCHE:
Compilare le liste della spesa è noioso: ora tutti fanno shopping con lo smart speaker
– 22HBG per lo sport: gli Smart Speaker ora trasmettono la tua squadra

Go to Technology Pusher