La pubblicità nelle radio che trasmettono su smart speaker funziona meglio

Gli smart speaker sono una rivoluzione. Per gli utenti, e lo sapevamo già. Per le aziende di settore (tecnologiche, editoriali, radiofoniche e massmediatiche in generale) e anche questo era già noto. Ma sono una rivoluzione anche per le tutte quelle imprese che fanno pubblicità sui media “tradizionali”, e questa è una novità non da poco conto.

Fare pubblicità audio funziona ancora

Secondo uno studio di Cumulus Media, le pubblicità sulle radio trasmesse in streaming su smart speaker sono molto più efficaci rispetto a quelle mandate in onda sulla classica radio. Il caso studio riguarda un annuncio della Ford Dealers Association.

A quanto pare gli ascoltatori hanno memorizzato il marchio molto meglio rispetto a ciò che succedeva altrove: ben il 24% in più del normale. Questo dato apre un oceano di possibilità per tutto l’universo delle agenzie di comunicazione e marketing e i loro potenziali clienti.

La chiave del successo della pubblicità su smart speaker trova giustificazioni in alcuni fattori. Alcuni più scontati come il fatto che negli ultimi anni la vendita di device è aumentata costantemente: da quelli di Google a Amazon Alexa, passando per i prodotti Apple. Al conseguente incremento dell’ascolto di radio su questo tipo di supporti. Basti pensare che negli Stati Uniti, il 22% dell’audio online che riguarda le stazioni radio AM e FM avviene attraverso smart speaker.

La pubblicità interattiva su smart speaker

Un fattore però, più di altri, è innovativo. Ed è l’interattività audio che solo gli altoparlanti intelligenti sono in grado di offrire. Audi, per esempio, ha lanciato una campagna pubblicitaria su smart speaker a Londra con AdTonos, agenzia specializzata.

La bellezza dell’iniziativa stava nel fatto che alla fine della pubblicità, il dispositivo chiedeva al potenziale cliente se gradiva la possibilità di fare un test drive su un’Audi. E in caso di risposta positiva iniziava la ricerca attiva della concessionaria disponibile più vicina o più comoda per l’automobilista.

L’azienda quindi non solo pubblicizza ma interpella il potenziale acquirente e addirittura “vende” direttamente sullo stesso dispositivo dove ha mandato in onda l’annuncio. Se questa pubblicità interattiva nelle radio su smart speaker non è una rivoluzione per clienti e aziende nel campo dell’advertising, cos’altro lo è?

Anche 22HBG, sviluppa già da anni applicazioni per gli smart speaker con l’integrazione a sistemi di adv e programmatic, finalizzati alla pubblicità interattiva e sempre più coinvolgente e targettizzata.
Scopri di più >>

Go to Technology Pusher