Smart Speaker, quelli con display leader del mercato

google home hub

Cresce il gradimento per gli smart speaker dotati di schermo: vendite raddoppiate nel 2019, entro cinque anni saranno in cento milioni di case.

Il promettente mercato degli smart speaker prosegue la sua corsa in tutto il mondo e mette sempre più in evidenza il successo dei modelli dotati di schermo intelligente, una soluzione che si presenta come la preferita da molti utenti perché non completamente strutturata sulla tecnologia vocale.

Secondo le ultime stime degli analisti di Strategy Analytics, il segmento di dispositivi intelligenti con display rappresenteranno già quest’anno il 12% del mercato complessivo, con vendite sul mercato globale destinate a raddoppiare rispetto al 2018 fino a raggiungere quota 17 milioni di dispositivi.

Si tratta effettivamente di numeri sorprendenti per un comparto giovane, caratterizzato da una rapidissima ascesa che nel giro di cinque anni, entro il 2013, porterà oltre cento milioni di assistenti intelligenti in altrettante abitazioni di conseguenza sempre più attrezzate come perfette smart home.

I principali Smart Speaker con display

Forti di uno touchscreen di dimensione variabile fino a dieci pollici, gli smart speaker schermo-dotati completano le funzionalità normalmente fruibili in modalità audio con un serie di possibilità ulteriori grazie ad immagini, testi leggibili, contenuti video da affiancare a quelli diffusi dagli altoparlanti. Uno schermo in aggiunta faciliterà certamente l’interazione da parte degli utenti che preferiscono usare il ‘tocco’ piuttosto che i comandi vocali.

Pronti a soddisfare anche gli utenti più esigente, i colossi dell’hi tech non si faranno certamente cogliere impreparati dalla tendenza, da Amazon che ha piazzato già da tempo, con successo, il suo Echo Show a Google, sul mercato con l’altrettanto gradito Home Hub. A loro si aggiunge Portal, il dispositivo targato Facebook determinato a conquistare e mantenere un suo dominio anche tra i big dell’elettronica di consumo, ma tra i più diffusi possiamo tranquillamente citare anche il Lenovo Smart Display.

A trainare il mercato, sempre secondo le previsioni degli analisti, saranno nella maggior parte dei casi i dispositivi che accolgono Google Assistant, l’intelligenza artificiale messa a punto in quel di Mountain View. Si parla di una quota pari al 46% sul totale, mentre il 40% sarà appannaggio di Alexa, la voce di Amazon. A spartirsi ciò che resta ci penseranno gli sviluppatori cinesi, con i prodotti di DuerOs, Baidu, Alibaba e Xiaomi.

È facile immaginare dunque che sarà Home Hub a sbaragliare ogni concorrenza, con il suo schermo da 7 pollici abbinato ad un altoparlante ‘full range’ (che copre tutto lo spettro di frequenze), a performanti microfoni che rilevano anche la voce più distante e alla tecnologia del riconoscimento vocale.

Caratteristiche che lo distinguono da un semplice tablet e permettono di sfruttare l’intelligenza artificiale dell’assistente Google, ad esempio per chiedere informazioni su meteo e traffico, di accedere ai servizi dell’azienda di Mountain View, come Google Foto e Google Maps.

A queste si aggiungono ovviamente il supporto per videocamere di sorveglianza, termostati, impianti di illuminazione, smart TV, elettrodomestici e altri prodotti smart presenti nell’abitazione.

LEGGI ANCHE:
– Ogni altoparlante diventa smart con Amazon Echo Input
– Google Assistant, le ultime novità dal CES di Las Vegas

Go to Technology Pusher