Alibaba, Xiaomi, Baidu: quando gli smart speaker parlano cinese

tmall genie alibaba smart speaker

In concomitanza con il successo europeo di Amazon e Google, sul mercato asiatico spopolano i dispositivi dei produttori locali, alcuni venduti a prezzi davvero imbattibili.

Mentre Amazon e Google dominano il mercato degli altoparlanti intelligenti negli Stati Uniti e in Europa con una vasta gamma di prodotti adatti a tutte le tasche, in Asia, soprattutto in Cina, le soluzioni di Alibaba, Xiaomi e Baidu stanno ottenendo ottimi riscontri e popolarità.

Secondo le statistiche, i consumatori dagli occhi a mandorla hanno già acquistato 5,8 milioni di smart speakers in meno di due anni, di cui oltre due milioni durante la scorsa estate. La scelta è tra i modelli di Alibaba (un portale che possiamo considerare l’Amazon d’Oriente), di Xiaomi (un produttore di elettronica da poco presente anche sul mercato italiano) e di Baidu (il Google cinese che si è affermato come popolare motore di ricerca e produttore di servizi).

Se l’occidente ha imparato a familiarizzare con Alexa e con Google Assistant, gli asiatici si affidano volentieri ad AliGenie, l’assistente vocale sviluppato dal colosso dell’e-commerce locale Alibaba. AliGenie viene proposto in combinato con altoparlanti tecnologicamente avanzati, dotati o meno di display e di infinite funzionalità basate sul controllo vocale.

In cima alle classifiche di preferenza troviamo senza ombra di dubbio Tmall Genie, lo smart speaker targato Alibaba lanciato nel 2017 e in grado di riprodurre musica e contenuti, fare ricerca sul web e controllare i dispositivi collegati alla rete di casa (elettrodomestici, impianti di ogni genere, sistemi di allarme, televisori, lampadine, ecc.). Esattamente come gli Echo di Amazon o i Google Home, Tmall Genie interagisce con l’utente senza fili e senza mani, affidandosi alle istruzioni ricevute dalla voce dell’utente. Disponibile al momento solo sul mercato cinese, Tmall viene proposto ad un prezzo equivalente a circa 60 euro.

Il successo più strabiliante nei mesi estivi del 2018 lo hanno registrato però i prodotti di Baidu, che ha aumentato le vendite di smart speakers del 700% in un solo anno. Anche Baidu ha infatti lanciato la sua gamma di prodotti intelligenti nel 2017, presentando l’assistente DuerOS e puntando tutto sul modello Xiaodu, sugli scaffali al super prezzo di 89 CNY, circa 11 euro.

Xiaodu baiudu smart speaker 22hbg

Allo stesso modo, pure gli smart speaker di casa Xiaomi si sono guadagnati una grande popolarità grazie a prezzi molto bassi, portando le vendite a sfiorare i due milioni di pezzi da luglio a settembre 2018. Xiao Ai, l’assistente vocale integrato nei dispositivi Xiaomi, sfrutta i comandi vocali anche per controllare le applicazioni istallate sullo smartphone dell’utente (presumibilmente anche lui a marchio Xiaomi) oltre che per interagire con gli apparecchi di casa come gli smart speaker della concorrenza.

LEGGI ANCHE:
– Come Amazon Alexa e Google Assistant possono rendere più sicura la nostra vita
– Smart Plug, le prese intelligenti che governano la nostra casa

Go to Technology Pusher